domenica 27 giugno 2010

Animal Liberation: quando l'animale è l'uomo

Animal Liberation è un'Associazione senza fini di lucro, costituita da volontari liberi da ogni vincolo politico e religioso che cerca di ricucire un filo di armonia fra tutti gli esseri viventi e lavora per estendere la coscienza dell'ingiustizia e dello sfruttamento, della feroce dominazione dell'uomo sugli altri animali. Lottiamo per abolire la violenza e la schiavitù imposta dagli umani ai non-umani.

Da You Tube:

"Consigliato a chi ha lo stomaco debole ma vuole sapere come ci procuriamo carne, pellicce, uova, latte, cosmetici e medicinali.... Come distruggiamo il pianeta che ci accoglie e torturiamo le creature che lo abitano per stupidi accessori o per risparmiare pochi euro comprando dalle multinazionali alimenti che non avremmo nemmeno bisogno di consumare.Io ho sempre mangiato carne,e pensavo che fosse umano e naturale.Di sicuro non vado io ad uccidere una povera bestia,quindi meglio che lo faccia qualcun'altro! Ma queste sono torture, sevizie, sofferenze che poveri esseri patiscono ogni giorno della loro vita fino alla morte.Senza contare che vengono imbottiti di antibiotici per resistere alle cattive condizioni igieniche o alle ferite riportate in allevamento...non puo' essere cibo che fa bene al nostro corpo.Su pellicce e vivisezione non c'è bisogno di dire molto... crudeli e gratuite. Quando vedo certe cose penso che non c'è più speranza per l'uomo,ma per fortuna molti hanno il coraggio di ribellarsi e lottare,protestare e reagire... Qualcuno che non si arrende c'è, ...e non sono pochi ,e possiamo esserci anche noi...senza bisogno di andare a fare raid o incendiare laboratori,ma comunque parlando e dicendo NO,che a noi cosi' non và...magari calare un po' il consumo di carne, che tanto sporca solo il nostro organismo con tossine e grassi,soprattutto quella degli allevamenti industriali! ...IO mi auguro di riuscire a smettere."









0 commenti:

Template by - Abdul Munir | Daya Earth Blogger Template | Elaborato da Paolo Guagliumi